Consiglio Direttivo

Presidente: Mario Molè
Vice Presidente: Josephine Pace  (Plastica Alfa srl)

Consiglieri:
Ivana Maria Cappello (CAPPELLO ALLUMINIO srl)
Daniele Leucata (ARIAP spa)
Marco Anfuso (REGRAN srl)

Direttore: dr.ssa MARIANTONIETTA GURRIERI

Compiti del Direttivo
Il Consiglio Direttivo è composto da cinque membri, eletti dall’assemblea.
Il Consiglio Direttivo ha tutti i poteri e le attribuzioni per la gestione del Consorzio che non siano riservati per legge o per Statuto all’assemblea dei consorziati.
Spetta tra l’altro al Consiglio Direttivo:

  • eleggere tra i suoi componenti il Presidente e il Vice-Presidente;
  • redigere il progetto di bilancio corredato da una relazione sull’andamento della gestione da presentare all’assemblea ordinaria per l’approvazione, proponendo un programma di massima per l’esercizio successivo;
  • deliberare sull’ammissione di nuovi consorziati;
  • deliberare sull’esclusione dei consorziati;
  • proporre all’assemblea l’eventuale regolamento interno, nonché le modifiche alla statuto ed al regolamento stesso;
  • nominare il Direttore ed assumere gli altri eventuali dipendenti del Consorzio;
  • deliberare ogni altro atto di amministrazione.

Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente o, in caso di assenza o impedimento dal Vice-Presidente, ogni qualvolta lo ritenga opportuno, e comunque almeno ogni trimestre. E’ altresì convocato su richiesta di almeno tre componenti. La convocazione è fatta mediante lettera o telegramma contenente: l’indicazione del giorno, luogo e ora della riunione nonché l’elenco delle materie da trattare, da spedire almeno sette giorni prima della riunione o, in caso di urgenza, due giorni prima.
Le deliberazioni del Consiglio sono validamente assunte alla maggioranza dei componenti. Il verbale della riunione è redatto dal Direttore del Consorzio, se nominato, o da un Consigliere incaricato dal Presidente ed è sottoscritto da chi lo ha redatto e dal Presidente.
Non è ammessa la delega nemmeno ad altro componente del Consiglio.
I componenti del Consiglio Direttivo durano in carica tre anni e sono rieleggibili.
Se nel corso dell’esercizio vengono a mancare uno o più membri, gli altri provvederanno a sostituirli con apposita deliberazione. I membri così cooptati rimarranno in carica fino all’assemblea successiva che dovrà provvedere alla loro conferma o alla loro sostituzione. Se viene meno la maggioranza dei consiglieri, quelli rimasti in carica convocano di urgenza l’assemblea per la sostituzione dei mancanti, i quali scadranno assieme con quelli in carica all’atto delle loro nomine. Se vengono a cessare tutti i consiglieri l’assemblea per la nomina dei nuovi consiglieri è immediatamente convocata anche da un solo consorziato.